mercoledì 9 settembre 2009

Cara, faccio un salto a fare la spesa

Rifornimenti per la Capanna Fassa, sul Piz Boè

Sarò noiosa, mi ripeto lo so, ma è impossibile non farsi la domanda, dopo aver visto lo zaino di questo signore: ma la capanna Fassa (o il rifugio Nuvolau, o il rifugio Caldenave, o il Bicchiere o...) dove le provviste arrivano in groppa al rifugista, l'acqua è razionata (il cesso della Capanna Fassa è eccezionale! una turca a caduta libera, senza sciacquone, ma con vista meravigliosa sulla Tofana di Rozes. Attenzione ad essere belli sobri quando scappa, altrimenti si finisce sulla strada verso Arabba per la direttissima :D), non ci sono accessi se non a piedi, è la stessa cosa del rifugio Solander, per esempio, con piscina e centro wellness con sauna finlandese? Stessi obblighi di legge, stesso trattamento fiscale, stessi contributi pubblici? Spero vivamente di no.

Comunque, il signore di cui sopra, a fine stagione si è portato in groppa su per il sentiero e si è issato su per gli spezzoni di cavo fino a 3150 metri diversi quintali di roba, compresi i miei canederli: altro che palestra e body building!

11 commenti:

  1. Le provviste per la pappa della mandria di ospiti di Capanna Fassa sul Piz Boè.

    No, per me no, io stavo scendendo :P

    RispondiElimina
  2. Massimo rispetto per l’erculeo rifugista. Sospetto però (e spero) che i fusti di birra li porti l’elicottero ;-)

    RispondiElimina
  3. immagino che, su di lì, un mulo non salga, vero?
    altrimenti potrebbe farsi aiutare...

    RispondiElimina
  4. ...che nostalgia del Rif.Nuvolau durante l'Alta Via n.1. Tutti sono andati via e il gestore del rifugio si è dedicato solo a noi che facevamo tappa decrivendoci l'orizzonte montano. Sua moglie(inglese mi pare di ricordare)ha messo dei fiori sui tavoli dove avremmo cenato....avrei voluto restare lì per sempre! Il RIFUGIO non solo del corpo ma anche dell'anima. Cosa resterà di tutto ciò, di certi rifugi e di certi gestori.....

    RispondiElimina
  5. E poi mio marito si lamenta per lo zaino con "do maiote dentro"!! ;)
    Migola

    RispondiElimina
  6. Stavo per mandarti una mail, quando mi sono accorto di non avere il tuo indirizzo. Ti pregherei di mandarmelo (il mio è in bella vista nella colonnina di destra del mio blog). Besos.

    RispondiElimina
  7. No, marzia, su di qua http://snurl.com/rz1l3 nemmeno i muli :D

    RispondiElimina
  8. Migola, mai contenti sti omni! :D

    RispondiElimina
  9. Canadese, frivoloamilano, la moglie del Mansueto del Nuvolau!

    Era arrivata a Cortina con la squadra di sci canadese per non so che importanti gare, si e' innamorata ed e' rimasta qui.

    Tra l'altro, avere l'attenzione del Mansueto, che mansueto e' solo di nome ma non di fatto (dovresti vederlo quando il turistame gli fa girare le balle come pale di elicottero, quanto mansueto e' :D) e' un privilegio di pochi :)

    Credo che il panorama dal Nuvolau sia uno dei piu' indimenticabili delel Dolomiti.

    RispondiElimina