venerdì 7 febbraio 2014

Troppa grazia Sant’Antonio

Ieri, unica giornata di tempo decente da settimane e, da previsioni, anche per il prossimo futuro, ho preso l’auto per dare un’occhiata in giro.

La strada verso il passo Rolle fra muri di neve:

HSC_1761

il Passo era ed è ancora chiuso per pericolo valanghe

HSC_1620

HSC_1624-001

i Vigili del Fuoco provano, con i badili, a liberare i tetti da 450 chili di neve per metro quadrato:

HSC_1616

HSC_1635

Gli abeti sono sommersi

HSC_1645

e anche le malghe

HSC_1694

le creste delle Pale hanno le cornici sovraccariche di neve pesante

HSC_1747

il Cimon della Pala:

HSC_1723

Il Rifugio Petrarca all’Altissima / Stettiner Huette è stato distrutto da una valanga, i cervi stremati cercano rifugio nelle stalle di Cortina e due scialpinisti al passo Grosté hanno liberato un capriolo del quale spuntava dalla neve solo la testolina.

Corvara in Passiria / Rabenstein in Passeier è isolata da una settimana e a Moso / Moos una valanga lambisce un maso e si porta via la stalla

E oggi sta, ancora, piovendo e nevicando.