martedì 25 settembre 2007

MontagnaLibri

Ho fatto un salto in piazza Walther al padiglione del TrentoFilmFestival dedicato all'editoria di montagna, aperto fino al 30 settembre qui a Bolzano.

Per iniziare mi disturba parecchio il fatto che sul sito ufficiale i comunicati stampa in versione integrale relativi alla manifestazione siano scaricabili in formato .doc fregandosene allegramente di chi non può o non vuole usare formati proprietari. E anche la mostra non mi ha fatto tremare le vene dei polsi.

La maggior parte dei libri esposti si possono tranquillamente reperire in una qualsiasi libreria solo un po' fornita e i testi più interessanti (non moltissimi peraltro) sono solo in consultazione e non in vendita.

Una sezione piuttosto consistente è dedicata ai libri fotografici, ma anche questi sono quasi tutti i soliti libroni patinati costosissimi abbastanza intercambiabili uno con l'altro.

La sezione "storia" mi ha lasciata abbastanza indifferente, mi sono segnata solo un paio di titoli che potrebbero interessarmi ma speravo meglio.

Novità, pochine. Un diluvio di titoli di Mauro Corona, Messner e Diemberger. Pochi libri tecnici e guide.

Il Bookshop è gestito dalla libreria Disertori di Trento: abbastanza fornito ma, anche in questo caso, non molto di più di quanto trovo nelle librerie cittadine.

Ovviamente non ho resistito e qualche spesuccia l'ho fatta ma non ho messo in crisi il bilancio familiare :D

In conclusione, da una "mostra internazionale dell'editoria di montagna" mi aspettavo decisamente di più.