giovedì 15 ottobre 2009

Non basta un inverno

Il Servizio glaciologico del CAI Alto Adige, dopo un sopralluogo ai ghiacciai in Martelltal/Val Martello, rileva che "Le elevate temperature registrate anche ad alta quota nei mesi estivi hanno vanificato gli effetti benefici delle abbondanti nevicate dello scorso inverno.(*)"

Non basta infatti un inverno con nevicate abbondanti, servono almeno 10 inverni nevosi per avere un aumento duraturo dello spessore del ghiaccio e il caldo superiore alla media dei mesi di luglio e agosto ha risparmiato solo qualche accumulo o nevaio in alcuni canaloni a quote inferiori al fronte del ghiaccio, ma probabilmente effimeri. Il CAI ha osservato che "è in aumento anche la copertura detritica sulla superficie glaciale che ne ha favorito lo scioglimento(*)"

Insomma non c'è nulla da festeggiare, la situazione è la stessa di prima, le forti nevicate invernali non hanno migliorato di uno iota la situazione preoccupante dei ghiacciai altoatesini.

Hochgall / Collalto (m.3435)-Rieserfernergruppe / Vedrette di Ries

"Nel 1873 il ghiacciaio Vedrette di Ries copriva con una spessa calotta di ghiaccio tutto il vasto anfiteatro tra il Monte Nevoso ed il Collalto. Attualmente in seguito ai processi di scioglimento il ghiacciaio si è ridotto a tre sole vedrette."(**)

(*)   fonte: Quotidiano Alto Adige del 9 ottobre 9009
(**) fonte: Parco naturale Rieserfernergruppe / Vedrette di Ries

 

Blog Action Day