sabato 25 agosto 2007

La Fracassina

Segheria alla veneziana in Val d'Ultimo

Quando alla malga il burro stentava a formarsi, i pastori cominciavano a sospettare che stesse arrivando la Fracassina. E sbagliavano di rado. Anziana e brutta come la peste, la Fracassina aveva fama di essere una strega. "Stèntel a vègner el botér? Lasséme far a mi*" Un paio di colpi alla zangola ed il burro era fatto. Ben volentieri i pastori le offrivano un piatto di "polenta e lat" per togliersela dai piedi.

Abitava alla "Sega vecia" dove faceva funzionare un piccolo mulino. Nel 1935 la casa dei Gosetti andò a fuoco. Accorsero pompieri e paesani che misero in salvo bestiame, masserizie e quant'altro poterono. Approfittando della confusione qualcuno si fregò gran parte della biancheria di casa, rimasta incustodita.

Grande scandalo dei presenti e fra i commenti fu molto risentito quello della Fracassina: augurava alla mano ladra di restare impigliata negli ingranaggi del mulino.

Puntualmente, pochi giorni dopo chi ci rimise una mano nel mulino fu proprio lei, la Fracassina: la sua stregoneria le si era rivoltata contro.

(fonte: diario di Pietro)

*Il burro fatica a venire? Lasciate fare a me.