domenica 5 ottobre 2008

Battuta la sfiga: Nives e Romano fanno 11


Foto Repubblica on Line

Nives Meroi, Romano Benet e Luca Vuerich venerdì 3 ottobre sono arrivati in vetta alla Montagna dello Spirito, il Manaslu, l'ottava montagna più alta del mondo, 8156 metri s.l.m., nell'Himalaya nepalese. E così Nives torna ad essere la donna con più 8.000 raggiunti tornando in testa ad una classifica di una gara che interessa più ai media che a lei.

Ne dà notizia Repubblica on line con un articolo nel quale scrive: "I tantissimi altri che in queste settimane hanno affollato la montagna - in gran parte spedizioni commerciali - sono rimasti bloccati da neve alta, valanghe, ingorghi in quota che hanno impedito di stendere le corde fisse. I tre italiani, come sempre è successo, non hanno atteso il lavoro dei portatori d'alta quota. Prima hanno tastato il terreno raggiungendo il campo 1, poi sono ridiscesi al base e, approfittando della finestra di bel tempo che era stata annunciata per i primi di ottobre, si sono diretti verso la cima. Una telefonata con il satellitare alla sorella - Leila, medico, è anche lei sotto il Manaslu per uno studio sull'edema cerebrale d'alta quota - ma la notizia non era confermata fino a stamattina, quando Manuel Lugli, che con l'agenzia Il Nodo Infinito organizza le spedizioni della coppia, è riuscito a parlare con Meroi, rientrata al campo base."

Ancora una volta la spedizione leggera, senza portatori in quota e senza bombole d'ossigeno, ha battuto il gigantismo delle spedizioni commerciali, si è dimostrata più veloce e agile e ha permesso loro di arrivare dove altri hanno dovuto rinunciare.

Bravi, brava Nives, grande donnina leggera come una piuma con un'anima di acciaio :)