sabato 26 settembre 2009

Impossibile resistere

Christian Cristoforetti, immagine tratta dal libro "Pastori nelle Alpi"

Ci casco ogni anno, e ogni anno torno a casa scornata, ma quando sento la parola "libro" non ce la fo proprio a resistere. Insomma, anche quest'anno sono andata in piazza Walther per vedere Montagnalibri, il padiglione dedicato all'editoria di montagna del TrentoFilmFestival, in trasferta a Bolzano dal 17 al 27 settembre. E, puntuale come gli anni scorsi, torno a casa con le pive nel sacco, e pure incazzata dopo aver visto lo stesso padiglione in piazza Fiera a Trento la scorsa primavera: lì ci passi una giornata e te ne esci con un elenco di libri da comprare oltre al pacco di libri comprati. Qui, mi chiedo cosa cavolo lo mettano in piedi a fare.

Non ripeto le geremiadi dell'anno scorso, la merce esposta era la stessa. Metri di fotolibri da 50 euro l'uno che "visto uno visti tutti" (cit.), guide, biografie di alpinisti, qualcosa di storia (poco) di antropologia (pochissimo) qualche romanzo... bah.

Mi limito a raccontare che ho preso in mano e sfogliato, finalmente, "L'Uomo di nuvole e di lana", di cui ho parlato l'anno scorso. Marzia, l'ho guardato anche per te: belle foto, molto belle, un bel fotoracconto. Interessante la fotosequenza dell'attacco dell'orsa con i piccoli al gregge. Ma i testi mi han fatto venire il latte alle ginocchia. In seconda persona singolare, "tu pastore che hai bla bla, quella mattina che hai visto bla bla...quando ti alzi bla bla" enfatici e sospirosi.

Molto più interessante da leggere e da sfogliare, con le foto altrettanto belle del trentino Christian Cristoforetti, il libro "Pastori nelle Alpi", di cui si è già parlato qui. Scaricabile gratuitamente dal sito Alpinet Gheep.

Amen. L'anno prossimo, se ci ricasco, siete autorizzati a spernacchiarmi a vita.

Link:
Sul sito di Nital, intervista a Christian Cristoforetti a proposito del fotolibro "Pastori nelle Alpi"