mercoledì 2 luglio 2008

Chi non ha memoria non ha futuro

alpinisentieri Copertina del libro

Prezzo di listino: € 20,00
Editore: gruppo editoriale Mursia 
Collana: Itinerari e città
Data uscita: 01/07/2008

Nel novantesimo anniversario della fine della Grande Guerra, l'ANA (Associazione Nazionale Alpini) presenta il risultato del lavoro di innumerevoli volontari che hanno ripristinato, in anni e anni di lavoro, centinaia di chilometri di trincee, gallerie, cittadelle militari, sul fronte alpino della guerra, creando così un grande museo a cielo aperto.

Dal Piemonte al Friuli passando per il Fronte Dolomitico è stata recuperata la memoria di una parte importante della nostra storia che ora è raccolta in una guida pubblicata dall'editore Mursia, che censisce i vari luoghi,  di ognuno ne racconta la storia, e suggerisce diversi itinerari di scoperta e percorsi escursionistici. 

Corrado Perona, presidente dell’ANA: «Abbiamo voluto realizzare uno strumento per tutti coloro che vogliono camminare sui sentieri della storia per imparare e per ricordare ciò che è accaduto durante la Prima guerra mondiale: i caduti, le sofferenze, gli eroismi, l’impegno, la solidarietà"

Il progetto è rivolto principalmente alle scuole e ai ragazzi perché si interessino della storia anche lontano dai banchi scolastici, continua Perona, "attraverso un’esperienza viva, tangibile sui luoghi della memoria. Per questo nel libro sono indicati anche i gruppi territoriali dell’ANA ai quali è possibile fare riferimento per organizzare visite e incontri"

Il 5 luglio il libro sarà presentato, alle ore 18, all'auditorium di Arabba in occasione delle celebrazioni per il 90° anniversario dalla fine della prima guerra mondiale.