giovedì 4 ottobre 2007

Il CAI si rinnova

Header del nuovo sito del CAI

Tranquilli, rinnova solo il sito, che pensavate? ;)

In linea il nuovo portale del CAI, completamente ridisiegnato, anche se non ancora completamente funzionante. Ad esempio, c'è l'area riservata ai soci, dove si potrà scaricare materiale vario, ma non è ancora possibile registrare il proprio account. Il sito è on line dal 19 settembre e campeggia la scritta "Entro pochi giorni sarà possibile da parte dei Soci CAI, tramite registrazione sul portale, richiedere la login e password di accesso". Sono passate 2 settimane, mi pare che i pochi giorni siano ampiamente scaduti.

Diverse aree sono ancora scarsamente popolate, l'archivio fotografico è misero, le riviste non sono ancora consultabili, la documentazione non è ricchissima, ma diamo tempo al tempo.

Avrebbe anche senso, a mio avviso, la possibilità, finora non contemplata, di iscriversi, rinnovare la tessera, o fare acquisti di materiale on line.

Al primo sguardo il sito sembra pulito, con un design gradevole e con una struttura che permette una navigazione abbastanza logica e usabile.

In quest'ottica di usabilità mi meraviglia molto invece la scelta di pubblicare il listino dei libri editi dal CAI in formato .xls, Microsoft Excel, e diversa documentazione in formato .doc, Microsoft Word: formati proprietari che tagliano fuori gli utenti che non vogliono o non possono usare i programmi dell'azienda di Redmond. Scelta che non condivido nel modo più deciso.

Pare inoltre che sia uscito dal coma anche il blog del CAI, attivo già da maggio 2006 ma aggiornato, finora, con una frequenza imbarazzante: un paio di articoli al mese, con qualche mese desolatamente vuoto. Mi auguro che anche lui si riempia di contenuti liberi, e non di pubblicità agli sponsor "La Sportiva" e "Trekking delle leggende - APT Fiemme, Fassa, Vanoi": nell'ultimo mese 5 post su un totale di 10 inserimenti.