giovedì 20 dicembre 2007

E la montagna partorì un aquilotto

La Provincia Autonoma di Bolzano, nella persona dell'assessore alla mobilità Thomas Widmann, ha presentato ieri la campagna invernale per la sicurezza sulle strade e sulla neve, varando nel contempo il sito web.

Testimonial della campagna, il simpatico aquilotto Argus.

"L’intento non è tanto quello di proibire o reprimere, ma soprattutto di far riflettere e di responsabilizzare i singoli nei confronti di una guida corretta e di una pratica consapevole dello sci." recita il comunicato stampa della Provincia.

E quali sono i suggerimenti, le linee guida, i consigli, che si possono leggere sul sito? Eccoli:

  • attenzione e rispetto per gli altri
  • mantenere la distanza
  • fermarsi sempre ai bordi della pista
  • attenersi alla segnaletica
  • rispettare le aree protette
  • prestare soccorso in caso di necessità
  • dare le proprie generalità se si è testimoni di un incidente
  • non sottovalutare il pericolo di valanghe
  • dare precedenza allo sciatore che scende
  • padronanza di velocità e capacità
  • dotarsi di una buona attrezzatura
  • usare il casco

Ma pensa! Questi sono tutti i contenuti del sito. Non c'è una parola in più, una spiegazione, nulla. Non si parla di fuoripista, né di nivologia, non sono nemmeno rispettati i punti del decalogo dello sciatore pubblicato nel Decreto del 20/12/2005 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti pubblicato nella GU n.299 del 24/12/2005 che è un po' più ampio e descrittivo.

Un bel po' di pagine vuote, una gallery fotografica penosa, 4 link in croce, fine.

Non so come si svolga la campagna in altre sedi che non siano il web, ma questo sito è assolutamente inutile, superficiale, inconsistente.

Per non fare la Beppa Grilla, non voglio nemmeno chiedermi quanto sia costato e, se non è finito, perché al lancio della campagna non sia, appunto, completo.